Depositi Risparmio - Vincolati Nominativi o al Portatore

Categoria Prodotto: Investimenti
Destinatari: Giovani Famiglie Imprese Pensionati

Con il contratto di deposito a risparmio vincolato il cliente consegna alla banca somme di denaro affinché vengano dalla stessa custodite. Il cliente ha la facoltà di effettuare in qualsiasi momento operazioni di deposito ma può prelevare solo alla scadenza o comunque, non prima del termine di preavviso pattuito.
È una forma di deposito particolarmente indicata per le persone che svolgono un numero limitato di movimenti, che non prevedono di avere esigenze di liquidità e che non hanno necessità di utilizzare assegni o carte di credito.
I prelevamenti da libretti nominativi possono essere effettuati, alle scadenze previste, solo dall’intestatario o da chi sia stato da questi espressamente delegato. I depositi rientrano tra quelli che danno diritto al rimborso del Fondo di Garanzia del Credito Cooperativo fino al limite massimo di 103.291,38 €. I prelievi da libretti al portatore possono essere effettuati, sempre alle scadenze previste, da chiunque li possieda. Per quest’ultima tipologia di deposito è escluso il rimborso da parte del Fondo di Garanzia del Credito Cooperativo.
Al deposito è collegato un libretto di risparmio che costituisce il titolo per l’esercizio dei diritti. Intestatari possono essere le persone fisiche o giuridiche identificate nominativamente. L’ammontare dei depositi non ha limite per i libretti nominativi, mentre non può superare i 1000,00 € per i libretti al portatore. I versamenti e i prelevamenti possono essere effettuati solo presso l’Istituto emittente.



*Per tutte le condizioni economiche consulta la sezione Trasparenza a disposizione sul sito.

News recenti